BASALE STIMULATION®

Che cos'è?

La Basale Stimulation®¹ è insieme un Konzept, un approccio, un’idea, un modello concettuale per l’assistenza, volta ad accompagnare e a supportare le persone affette da grave e gravissima compromissione psicofisica, promuovendo la comunicazione e lo sviluppo individuale.

L’ideatore, Andreas Fröhlich – professore di pedagogia speciale all’Università di Landau (Germania) – parte dall’idea che ogni persona dispone di competenze basali e capacità di interazione e quindi di sviluppo autonomo, che va sostenuto e accompagnato, qualunque sia la sua condizione.
Questo avviene offrendo in modo mirato input elementari (basali), che più facilmente possono essere colti, cioè quelli che per primi vengono percepiti nella vita prenatale (stimoli/input vibratori, vestibolari e somatici).

Il Modello della Percezione Basale

Non si tratta di proporre delle attività stereotipate o di procurare delle sensazioni. Si tratta di valutare la situazione individuale, rispettando la disponibilità e il ritmo della persona, per trovare delle condizioni e degli accorgimenti che permettano alla persona con compromissioni gravi di poter vivere delle esperienze significative attraverso il proprio corpo e di entrare in contatto con se stessa, con il mondo esterno, con le persone.

Si definisce Basale Stmulation “un’idea di incontro tra persone che, a livello individuale, offre possibilità e stimoli, anche in assenza di prerequisiti, nei processi dialogico-comunicativi con persone affette da gravi disabilità o a rischio di gravi disabilità, per realizzare condizioni di sviluppo che siano adatte a promuovere, mantenere o incoraggiare

  • la salute e il benessere,
  • l’apprendimento e la partecipazione sociale nonché
  • l’autodeterminazione

delle persone coinvolte” (L. Mohr: “Cos’è la Stimolazione Basale”, 2010).

Quando si parla di sviluppo autonomo della persona si intende un processo che coinvolge tutto il suo essere, ed ogni aspetto è in interazione con l’altro. Parte da dentro, ma è in continua interazione con il mondo esterno.

A. Fröhlich e la Prof.ssa Haupt (Istituto di pedagogia, Università di Mainz) hanno cercato di sintetizzare questa idea nel modello globale di sviluppo di seguito rappresentato.

La Stimolazione Basale si è sviluppata nell’ambito della pedagogia e delle terapie per le persone affette da gravissima disabilità psicofisica. Negli anni Ottanta si è esetsa anche all’ambito dell’assistenza grazie alla riflessione e allo studio di Christel Bienstein, ricercatrice e direttrice dell’Istituto di scienze infermieristiche dell’Università di Witten/Herdecke (D).

 


¹ L’unica dicitura che si riconosce come ufficiale è quella in lingua originale “Basale Stimulation”, tutelata insieme al logo da marchio registrato. Tuttavia è entrata nell’uso comune anche la versione italiana “Stimolazione basale”. In questo sito, così come nella realtà, verranno utilizzate alternativamente entrambe le versioni. Il marchio registrato viene d’ora in poi omesso per facilitare la lettura.